area riservata
login
password
Rete Provinciale delle Bibblioteche della Provincia di Massa Carrara
Rete Provinciale delle Biblioteche della Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Regione Toscana
Regione Toscana
 
   Percorsi tematici
   
« elenco percorsi    
Il Condominio malaspiniano: i Signori del Castello e del Palazzo
 

I Malaspina di Mulazzo per arrestare la progressiva frantumazione del feudo decisero di dar vita a due distinte linee che avrebbero governato a rami alterni. Dalle rispettive dimore tali linee si distinsero in signori del Castello e signori del Palazzo, avendo chiesto ed ottenuto dall'imperatore Carlo V di istituire al loro interno la successione secondo la primogenitura, pattuendo di lasciare in comunione il potere giurisdizionale su Mulazzo ed i territori compresi entro l'omonimo feudo.

Una linea, derivante da Giovan Paolo abitava dunque il Castello, l'altra discesa da Giovan Cristoforo risiedeva nel Palazzo situato nel borgo, costruito sulle rovine dell'antica rocca che già nel '500 era fortemente degradata. La torre esagonale subì vari ridimensionamenti, documentati a partire da questo periodo, e rimase comunque, oltre che presidio per l'avvistamento sulla valle sottostante, un simbolo di potere, nonché luogo di conservazione delle armi e sede di prigioni.

La linea del Palazzo si estinse nel 1794 con il marchese Cesare, il quale non rivendicò l'investitura imperiale. I suoi possedimenti passarono ai signori del Castello, ricostituendo in tal modo l'unità del feudo.

In seguito all'emanazione del decreto francese del 2 luglio 1797 che sanciva l'abolizione dei feudi, lasciando ai feudatari solo le proprietà patrimoniali private o allodiali, il territorio del feudo di Mulazzo venne aggregato alla Repubblica Cisalpina (divenuta successivamente Regno Italico) e quindi all'Impero Francese.

Documenti
  • Dispute fra i signori marchesi Malaspina condomini di Mulazzo particolarmente riguardo all’alta torre esistente nella terra di Mulazzo. Progetto di divisione del feudo di Mulazzo (ADMM, Antica Serie, 5)
  • Carte riguardanti la linea del Palazzo dei Malaspina di Mulazzo (ADMM, Nuova Serie, 16)
  • Fascio contenente la decadenza della metà del feudo di Mulazzo per non avere il marchese Cesare presa l’investitura (ADMM, Antica Serie, 24.3)
  • Opposizione della comunità di Mulazzo per impedire la divisione tra il marchese Carlo Maria e Giovanni Cristofaro (ADMM, Antica Serie, 28.10)
  • Scritti relativi alla Torre di Mulazzo detta di Dante (ADMM, Antica Serie, 34)
 

Immagini disponibili:

Progetto di divisione del feudo di Mulazzo
 
 
 
 
 
 
 
 
Conteggio dei fuochi presenti nei feudi di Lunigiana (1554)
 
 
Convenzione fra i marchesi Malaspina 1749, stipulata in Pisa fra i due Marchesi Giovan Cristoforo e Carlo Morello Malaspina contenente le modalità  di abbattimento della torre
 
 
 
 
 
 
 
Pergamena quattrocentesca sulle prerogative feudali
 
Miniatura di Giuseppina Beauharnais dipinta da Paul Delaroche.
 
Atto di salvaguardia di Bonaparte a favore dei feudatari Malaspina di Fosdinovo e di Mulazzo
 
« Amministrazione pubblica e privata - indice - La fine della casata »
Indice percorsi | percorsi per immagini | mappa della sezione | ricerca immagine
   
Segreteria di rete  Responsabile: Francesca Guastalli - Archiviste: Monica Armanetti, Paola Bianchi
Tel. 0187.427834 - Fax 0187.429210   E-mail: biblioteca@comune.bagnone.ms.it
by Tor Graphics