area riservata
login
password
Rete Provinciale delle Bibblioteche della Provincia di Massa Carrara
Rete Provinciale delle Biblioteche della Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Regione Toscana
Regione Toscana
 
   Percorsi formativi
    Le immagini dell'America
« elenco percorsi    
Mostra
"Le immagini dell'America"

Mostra a cura di Francesca Guastalli e Monica Armanetti
con la collaborazione di Federica Cavatorta


La mostra, di natura prevalentemente didattica, mira a documentare il mutamento delle visioni del mondo dal Medioevo al XIX secolo e ci presenta quindi l'epoca delle grandi scoperte, le Americhe in particolare.
Le grandi scoperte geografiche e le sintesi conoscitive dell'Umanesimo e del Rinascimento ridanno alla geografia il posto che non aveva mai avuto nel Medioevo.
Nel secolo XVI la distruzione dell'edificio tolemaico, cui concorsero matematici e filosofi, segna il definitivo trapasso dalla cosmografia medievale a quella moderna, con la raccolta e diffusione delle notizie relative alle nuove terre americane scoperte.
Nel secolo XVII, secondo la concezione meccanicistica della realtà, intesa in termini unitari e secondo parametri razionali, si giunge alla diffusione del metodo sperimentale. La distinzione tra la spiegazione puramente matematica dei fenomeni fisici naturali e quella storica (fisica e umana, nasce infatti la geografia umana), più dettata da interessi umanistici o commerciali, produce la maggiore sintesi informativa con la cartografia.
L'Illuminismo nel secolo XVIII rinnova il pensiero scientifico con una molteplicità di attente osservazioni che riguardano i rapporti tra uomo e terra: nasce la visione unitaria di una scienza enciclopedica, nella quale sono raccolti motivi di spiritualismo e storicismo.
Alessandro Malaspina (1754-1810) conclude il tempo delle esplorazioni scientifiche settecentesche, caratterizzate dalla Filosofia illustrata, dando contributi notevolissimi alla conoscenza delle Americhe e dell'Oceania, ma ancor più concorrendo, con le sue idee politiche sui territori americani, a sviluppare la convinzione del ruolo positivo che può svolgere l'umanizzazione nei confronti della natura, in funzione del miglioramento della vita dell'uomo (tanto naturale che civilizzato).
I quadri della spedizione Malaspina non a caso, oltre che la botanica e la zoologia, illustrano il territorio sotto il profilo della sua antropizzazione e ne descrivono gli abitanti. Alla osservazione e classificazione della geografia descrittiva si affianca anche la geografia applicata, che propone progetti di rivitalizzazione delle colonie americane, nella convinzione che la natura debba essere aiutata dall'uomo per conseguire un maggior benessere.
Alla natura americana illustrata dallo spirito illuminista europeo, subentra nell' Ottocento la visione dell'America da parte degli americani, ormai in grado di elaborare autonomamente una propria filosofia rappresentativa. L'influenza del clima romantico europeo riporta l'accento del linguaggio pittorico (con i pittori americani della Hudson River School) sul tema della Natura nella sua dimensione assoluta, entro la quale è irrilevante la presenza dell'uomo e di fronte alla quale l'individuo senta la forza creatrice divina.

1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
« Il Romanticismo nella pittura americana dell'Ottocento - indice - Approfondimenti »
   
Segreteria di rete  Responsabile: Francesca Guastalli - Archiviste: Monica Armanetti, Paola Bianchi
Tel. 0187.427834 - Fax 0187.429210   E-mail: biblioteca@comune.bagnone.ms.it
by Tor Graphics