area riservata
login
password
Rete Provinciale delle Bibblioteche della Provincia di Massa Carrara
Rete Provinciale delle Biblioteche della Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Regione Toscana
Regione Toscana
 
   Percorsi formativi
    Le immagini dell'America
« elenco percorsi    
La carta dell'America di Willelm Blaeu
Nota biografica

Willelm Blaeu, noto anche con il nome latinizzato di Blavius, nacque ad Alkmaar, in Olanda nel 1571 e morì ad Amsterdam nel 1638. Fu discepolo dell’astronomo danese Thyco Brahe e da lui apprese i fondamenti della cosmografia e della geografia, oltre alla costruzione e all’uso degli strumenti astronomici. Intorno al 1597 si trasferì ad Amsterdam e si dedicò alla preparazione e alla stampa di carte geografiche, nautiche, atlanti monumentali, globi terrestri e celesti, veri e propri capolavori di abilità tecnica ed artistica. Le sue carte erano incise su rame, stampate su carta e rifinite a mano con grande accuratezza. Tra le sue opere più importanti una raccolta di 103 carte che dovevano servire come supplemento ai due più famosi atlanti del tempo, quelli di Ortelio e Mercatore. La raccolta, ampliata nel tempo, formò il nucleo del più vasto e celebre " Theatrum Orbis Terrarum sive Atlas Novus", pubblicato in due volumi nel 1635.
Blaeu cercò di perfezionare i calcoli della longitudine, poiché si rendeva conto della difficoltà di rappresentare grandi aree, poco conosciute al cartografo; nel 1633 venne nominato cartografo ufficiale della Compagnia Olandese delle Indie Orientali.  Alla sua morte lo stabilimento passò ai figli Jan e Cornelius e, successivamente, al nipote Guglielmo. L’opera più celebre di Jan fu " Atlas Major sive Cosmographia Blaviana" in 14 volumi, uno dei quali dedicato all’Italia; le carte italiane erano tuttavia state ricavate quasi tutte dall’atlante di Magini, celebre geografo ed astronomo italiano. La considerazione in cui era tenuta l’officina blaviana era assai evidente, poiché nel 1666 gli Stati Generali Olandesi obbligarono i commercianti che avevano traffici con l’India ad usare carte dei Blaeu e nel 1670 Guglielmo Blaeu ricevette l’incarico di esaminare i giornali di bordo e rivedere le carte usate fino a quel momento. Il grande stabilimento cartografico dei Blaeu fu interamente distrutto nel 1672 per un incendio.

La carta dell'America

La carta si compone di quattro tavole unite e incollate su tela ; le dimensioni complessive, comprese le figure e i bordi, sono di 122x172 cm. L’equatore è rettilineo, i paralleli sono archi di cerchio, i meridiani sono curvilinei e tracciati di 10 gradi in 10 gradi, il meridiano fondamentale è quello passante per Madera. L’America Settentrionale è delimitata nelle coste e nell’interno fino al 40 parallelo Nord, mentre una piccola carta, inserita nella zona continentale dell’America del Nord, descrive regioni vicine alla zona artica.
Completamente delineate sono l’America Centrale, le Antille e l’America Meridionale. A ovest della Terra del Fuoco appare un tratto di continente indicato come "Terre Australi Incognite". Il lembo sud ovest è occupato da una carta con le terre antartiche. La decorazione della carta è particolarmente ricca: nei mari appaiono raffigurazioni mitologiche, numerosi mostri e animali marini, scene di battaglia; al largo di Terranova sono raffigurati indigeni che cacciano le balene. Nelle parti continentali appaiono persone e animali caratteristici dell’America, mentre ai lati del cartiglio, in basso a destra, sono raffigurati Cristoforo Colombo e Amerigo Vespucci ; sotto quattro medaglioni con le immagini di Magellano, Drake, Candish e Van Der Nort.
Nei due fregi laterali vi sono sedici riquadri con le rappresentazioni degli usi e costumi dei popoli americani; nella parte inferiore altre dodici immagini mostrano zone abitate, piante e vedute varie dell’America. Nei due bordi laterali e in quello inferiore una descrizione geografica molto estesa dell’America in duplice testo francese e latino.
Carta dell'America (XVII sec.) UniversitÓ di Bologna, Museo delle Navi
 
« Approfondimenti - indice - Luoghi di produzione delle carte nautiche »
   
Segreteria di rete  Responsabile: Francesca Guastalli - Archiviste: Monica Armanetti, Paola Bianchi
Tel. 0187.427834 - Fax 0187.429210   E-mail: biblioteca@comune.bagnone.ms.it
by Tor Graphics