area riservata
login
password
Rete Provinciale delle Bibblioteche della Provincia di Massa Carrara
Rete Provinciale delle Biblioteche della Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Regione Toscana
Regione Toscana
 
   Percorsi formativi
    Il fiume Magra, una strada d'acqua lungo la via Francigena
« elenco percorsi    
Licciana Nardi
Licciana in Val di Magra
Castello capoluogo di Comune, che diede il nome a un feudo imperiale, con parrocchia prepositura e vicariato ecclesiastico (S. Giacomo) nella Giurisdizione e circa 4 miglia a grecale di Aulla, Diocesi di Massa ducale, già Luni-Sarzana, Ducato di Modena.
Siede sopra il fianco dell’Appennino di Varano, ossia dell’Alpe di Linari, presso la ripa destra del torrente Tavarone, e quasi di fronte al poggio su cui posa il castello di Bastia, lungo una via mulattiera comunale, per la quale dall’Aulla rimontando il Tavarone si sale il giogo dell’Appennino prenominato. Fu Licciana un marchesato dei Malaspina di Mulazzo che costituiva assieme a Panicale un piccolo feudo. […]
Attualmente [1830] Licciana con il suo territorio fa parte del dominio estense in Lunigiana.


Abbazia di Linari in Val di Magra
Antica badia di Benedettini dedicata a S. Salvatore e S. Bartolomeo, la quale diede il nome all’Alpe di Linari sulla sommità dell’Appennino circa 8 miglia a maestro di Fivizzano, dove esistono le sue rovine, nella parrocchia di Crespiano, Comunità e Giurisdizione di Fivizzano, Diocesi di Pontremoli, già di Luni Sarzana. […]
Risiedono le sue rovine sopra un giogo posto fra l’Alpe di Camporaghena e Monte Orsajo, nell’estremo confine della Toscana con il Ducato di Parma, fra le più alte sorgenti della Secchia e dell’Enza. Di questa badia di Linari trovasi forse la prima ricordanza in un privilegio dell’imperatore Arrigo IV del 1077 a favore dei marchesi Ugo e Folco di Casa d’Este, cui confermò, fra gli altri feudi di Lunigiana, anche il giuspadronato della badia di S Salvatore di Linari.

Varano in Val di Magra
Castello che fu capoluogo di un feudo de’ marchesi Malaspina, con chiesa parrocchiale e arcipretura (S. Nicolò) nel cui popolo è compresa la rocca di Tavernelle, Comunità. Giurisdizione. e circa miglia 3 a grecale di Licciana, Diocesi di Massa Ducale, già di Luni Sarzana, Ducato di Modena. Risiede in monte sopra la confluenza del Canalone nel Tavarone che scende dalla sommità dell’Alpe di Linari presso il confino del territorio comunitativo di Fivizzano del Granducato, col quale fronteggia verso scirocco di Varano. L’ex feudo di Varano, di cui facevano parte Apella e Tavernelle, con altre villate, fu dei marchesi Malaspina di Olivola. […]
Un capitano della rocca di Tavarnelle fece sollevare contro quei tirannetti i popoli di Varano, Apella e Tavernelle per darli al Duca di Modena.

Bibliografia
E. REPETTI, Dizionario geografico fisico storico della Toscana contenente la descrizione di tutti i luoghi del Granducato, ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana - Firenze presso l'autore e editore coi tipi di A. Tofani, 1833-1846.
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
ASMo, Confini dello Stato, bb. 193 e regg. 16
 
« Aulla - Un territorio alla confluenza di tre fiumi - a cura di Riccardo Boggi - indice - Licciana Nardi - Il fascio viario della Francigena e la sua deviazione dall'asse principale del fiume Magra a quello del torrente Taverone - a cura di Paola Cervia »
   
Segreteria di rete  Responsabile: Francesca Guastalli - Archiviste: Monica Armanetti, Paola Bianchi
Tel. 0187.427834 - Fax 0187.429210   E-mail: biblioteca@comune.bagnone.ms.it
by Tor Graphics