area riservata
login
password
Rete Provinciale delle Bibblioteche della Provincia di Massa Carrara
Rete Provinciale delle Biblioteche della Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Provincia di Massa Carrara
Regione Toscana
Regione Toscana
 
   Rete archivistica provinciale
    Comune di Massa
« torna indietro
Archivio storico comunale di Massa
conservato presso
Archivio di Stato di Massa
Via G. Sforza, 3
54100 Massa

Direttore: Sig.ra Graziella Matteoni
Tel. 0585 41684
Fax 0585 45190

e-mail: asms@archivi.beniculturali.it
sito web: http://www.archivi.beniculturali.it/ASMS

Orario di apertura
Lunedì: dalle 8:00 alle 14:00
Martedì: dalle 8:00 alle 17:30
Mercoledì: dalle 8:00 alle 14:30
Giovedì: dalle 8:00 alle 17:30
Venerdì: dalle 8:00 alle 14:00
Archivio familiare Fabbricotti
conservato presso
Biblioteca civica "Stefano Giampaoli"
Piazza Mercurio, 22
54100 Massa

Tel. 0585 490488

e-mail: antonella.angioi@comune.massa.ms.it
sito web: http://www.bibliotecamassa.it

Orario di apertura consulta
Scarica il patrimonio documentario dell'archivio in PDF
1 2  
 
Archivio storico del Centro studi di storia locale di della basilica cattedrale di Massa (Fondo Berti)
Enti conservatori:
Archivio storico diocesano di Massa Carrara-Pontremoli. Sezione di Massa
Via Alberica 26
54100 Massa (Massa-Carrara)
Parrocchia dei Santi Pietro e Francesco di Massa Cattedrale
Piazza Duomo 1
54100 Massa (Massa-Carrara)

Referente: Paola Cervia
Tel.:   0585810362 (lunedì e mercoledì)
e-mail: archivio@massacarrara.chiesacattolica.it

Modalità di consultazione

Su appuntamento

Servizio riproduzione dei documenti
Non è previsto il servizio di fotocopiatura per i documenti d’archivio; per motivi di studio se ne consente la riproduzione fotografica
Tra le personalità che emergono nel panorama culturale massese della seconda metà del Novecento, spicca a vario titolo la figura del canonico Ugo Berti (Casania, MS 1913 - Massa 1999). Fondatore e membro attivo di molte iniziative spirituali della diocesi, monsignor Berti ha rappresentato per la città di Massa soprattutto la memoria storica, grazie alla creazione del suo “Centro studi di storia locale della basilica cattedrale di Massa” (inaugurato nel 1972 e cessato nel 1999), presso cui concentrò una notevole quantità di pubblicazioni e di materiale documentario. In particolare, la sezione di archivio storico, realizzata con l’intento di offrire testimonianze riguardanti la storia del territorio, è costituita da raccolte in cui sono confluiti documenti originali, studi e memorie di diversi ricercatori, scritti preparatori per pubblicazioni e mostre, materiale a stampa, riproduzioni di documenti di varia provenienza, raccolte e servizi fotografici, materiale audiovisivo. In questa attività di raccolta il Berti si avvaleva dell’accesso privilegiato all’archivio della Parrocchia della cattedrale di Massa (che egli resse dal 1963 al 1992), delle disponibilità delle carte degli archivi privati dei canonici del Capitolo che lì ha sede e dei numerosi rapporti di amicizia che lo legavano ad altri ecclesiastici e ad eminenti personalità del mondo culturale e politico massese. La forte impronta del fondatore, ravvisabile nel metodo di ordinamento delle carte e nei criteri di scelta che sono alla base delle varie raccolte, ha reso a tal punto indistinguibile la sua attività rispetto a quelle del Centro studi, da indurre nel tempo gli addetti ai lavori a denominare impropriamente il complesso come “Fondo Berti”. In particolare, il ruolo attivo svolto durante la Seconda Guerra Mondiale nell’assistenza agli sfollati e alla popolazione locale sinistrata del territorio di Canevara si rispecchia nella particolare attenzione riservata agli avvenimenti e ai personaggi della Resistenza apuana. La profonda compenetrazione tra fondo e persona, inoltre, spiega la presenza di documentazione prodotta da diversi organismi religiosi e associazioni laiche operanti a livello diocesano, enti di cui egli fu dirigente, membro o ispiratore. Alla morte del fondatore, i locali del palazzo di via Dante n.7 dove aveva sede il Centro studi furono alienati, ed i materiali librario e documentario lì conservati vennero riparati in un locale non adatto alla conservazione, privando così la cittadinanza di uno dei suoi più importanti punti di riferimento culturali. Nell'intervento realizzato nel corso degli anni 2013-2014 si è operata la separazione tra fondo librario, preso in carico dalla Biblioteca diocesana, e materiale documentario, trasferito presso i depositi dell’Archivio storico diocesano. In tale sede le archiviste Paola Cervia e Veronica Losacco Bagnai hanno effettuato una schedatura preliminare dei pezzi, per procedere quindi al riordino fisico, all’inventariazione e alla ricondizionatura. Tali attività sono state estese anche al materiale facente parte il fondo tuttora conservato in cattedrale, in quei locali che furono la sede originaria del Centro e che monsignor Berti continuò ad utilizzare come depositi; in questo modo il complesso documentario è stato recuperato nella sua interezza, così da valorizzarlo e restituirlo alla fruizione degli utenti.
Scarica il patrimonio documentario dell'archivio in PDF
1  
 
Archivio della provincia di Massa-Carrara
L’Archivio della Provincia di Massa Carrara ospita i documenti prodotti dall’ente provinciale dalle sue origini (1859) ed altri fondi, o parte di essi, di enti soppressi quali Onmi, Ente Asili Lunigiana, Agenzia per il Turismo, etc. Si trova dislocato, per la sua parte prettamente storica, 1859-1942, presso l’Archivio di Stato di Massa. Per la sua parte di deposito e corrente presso il Palazzo Ducale, Piazza Aranci, Massa. Ciò non toglie che molta documentazione storica si trovi comunque, per varie vicende storiche, sempre presso il Palazzo Ducale di Massa.
continua
  Comuni
Aulla
Bagnone
Carrara
Casola in Lunigiana
Comano
Filattiera
Fivizzano
Fosdinovo
Licciana Nardi
Massa
Montignoso
Mulazzo
Podenzana
Pontremoli
Tresana
Villafranca in Lunigiana
Zeri
 
   
Segreteria di rete  Responsabile: Francesca Guastalli - Archivista di rete: Monica Armanetti
Tel. 0187.427833 - Fax 0187.429210   E-mail: biblioteca@comune.bagnone.ms.it
by Tor Graphics